n.7 Gennaio-Giugno 2012

Questo numero contiene i seguenti contributi:

Graziella Tonfoni

Parte 1 - Teorie scientifiche in migrazione e fenomeni lessicali di ritorno. Brevi cenni per ulteriori riflessioni

Sommario

Introduzione

1. Due volumi, una trilogia

2. La scienza migrante, al singolare

3. Riproposta ecologica, al plurale

Conclusioni

Parte 2 - Le scritture complesse della migrazione intellettuale di ritorno; la ricompattazione di un patrimonio di missive scientifiche espresse in stile letterario

Sommario

Premessa

Introduzione

1. La riduzione ed il superamento di un debito ecdotico di citazione bibliografica

2. Liquidità concettuale lirica nel rispetto delle diversità territoriali

3. La progettazione escatologica di una mappa utopica

4. Banca biblioteconomica pre-testuale italiana

5. Ridirezionamento paratestuale per una capitalizzazione ecologica e sostenibile

6. Un esempio di mobilità stilistica e movimentazione di frasi provenienti da emissioni in cloud computingriversatesi in tratte di email streaming

7. Metodi di economia testuale e prassi di filologia nella realtà post tecnologica attuale

8. Cinematografia filologica e apparati autocritici per un paratesto virtuale condiviso

9. Gestione ragionata delle “letterature migranti di ritorno”

10. Manovrabilità interpretativa in molteplici sovrapponibilità filologiche

11. Manovra critica virtuale per una rappresentazione fittizia dei Memorabilia (Graziella Tonfoni 1979-2009)

Conclusioni

 Parte 3 - Nuove forme di citazione bibliografica: criteri stabili per una catalogazione post-europea

Sommario

Introduzione                                                                                                 

1. La conversione in formato pan-europeistico di una bibliografia italiana con nessi logici "a ritroso"

2. Il riversamento post-europeo di una bibliografia italiana, in formato ridotto, per una crescita letteraria comparativa

3. Prototipi narrativi e modelli di saggistica per una letteratura italiana della migrabilità inter-europea

4. Un prototipo letterario italiano per una critica ed una filologia a portabilità intra-europea

5. La conservazione delle dimensioni bibliografiche in un “altrove stilistico” attraverso la consultazione dei vocabolari italiani

6. Economie bibliografiche del Divisionismo Europeo: le Riscritture Migrazioniste di liste di titoli

7. Macro-modelli di classificazione cognitiva delle bibliografie sparse in euro-zona e delocalizzazione delle micro-biografie in aree limitrofe

8. La migrazione di contenuti condivisibili come percorso di ricapitolazione costante 

9. Anno 2012: dall’astrattismo scientifico dell'eurobibliografia alla concreta nazionalizzazione delle azioni euristiche letterarie

Conclusioni

Appendice